immagine-x-articolo-Favole-al-telefono-4.jpg

“Favole al telefono”: nonni e nipoti del comune di Caorle

Caorle è un comune italiano di 11.100 abitanti della città metropolitana di Venezia in Veneto.

Storia, tradizione e cultura. Caorle è tutto questo e molto di più: è una delle mete turistiche più ambite dell’Alto Adriatico, con una spiaggia di sabbia dorata lunga 18 chilometri che scende dolcemente verso il mare, con la laguna in cui il tempo sembra essersi fermato e il suo antico centro storico che racconta ancora oggi la storia millenaria della città e dei suoi abitanti.

Centro storico che, con il Duomo romanico risalente al 1038 e il suo campanile cilindrico, rappresenta il cuore della città di Caorle: in passato un antico e pittoresco borgo peschereccio, con le sue case dipinte e i suoi canali (o rii) interni, ora interrati.

Non a caso Caorle viene definita come “La Venezia in miniatura”: le calli, grandi e piccole, i campi e i campielli dove si affacciano le case affrescate con i brillanti colori della tradizione veneziana, non possono che riportare immediatamente alla memoria lo stile del capoluogo veneto.

read more
Gemma Gemmiti“Favole al telefono”: nonni e nipoti del comune di Caorle
imm-articolo-Salzano.jpg

Salzano: Una città da favola!

Salzano è un comune italiano di 12.837 abitanti della città metropolitana di Venezia, in Veneto. Fa parte del comprensorio dei sette comuni del Miranese.

Il comune di Salzano, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Dante Alighieri, si immerge in un viaggio incantato attraverso il potere delle favole con il progetto “Una città da favola”. Quest’iniziativa unisce la magia della narrazione alla bellezza dei luoghi più significativi del territorio, trasformando Salzano in un vero e proprio regno di storie e fantasia.

In un mondo sempre più dominato dalla frenesia e dalla tecnologia, il comune di Salzano e le insegnanti dell’Istituto Comprensivo Dante Alighieri hanno deciso di abbracciare questo progetto con entusiasmo e dedizione. L’obiettivo è quello di coinvolgere i bambini della scuola nella scrittura di favole ambientate nei luoghi più suggestivi ed emblematici della nostra comunità, come la storica Filanda, il rigoglioso Parco del Brolo, l’incantevole Oasi Lycaena, e molti altri.

Salzano, già insignita del prestigioso titolo di “Città che Legge”, vede in questo progetto un’opportunità straordinaria per promuovere la lettura e stimolare la creatività dei suoi giovani cittadini. Le favole non solo incanteranno i lettori con le loro trame avvincenti e i personaggi magici, ma serviranno anche da ponte tra il patrimonio culturale locale e l’immaginazione dei bambini, arricchendo così il legame affettivo e cognitivo con il proprio territorio.

Il Sindaco di Salzano esprime il suo sostegno convinto a questa iniziativa, sottolineando l’importanza di preservare e valorizzare le radici culturali della comunità attraverso progetti educativi innovativi e coinvolgenti. Afferma così: “Una città da favola rappresenta un’opportunità unica per trasformare Salzano in un laboratorio di creatività e conoscenza, dove i nostri bambini possono esplorare il mondo attraverso la magia delle parole e la bellezza dei luoghi che ci circondano“.

L’Assessore all’Istruzione aggiunge: “La partecipazione al progetto Una città da favola riflette il nostro impegno costante nell’offrire ai giovani strumenti didattici stimolanti e formativi. Attraverso la scrittura e la lettura delle favole, i nostri studenti non solo svilupperanno competenze linguistiche e narrative, ma acquisiranno anche una maggiore consapevolezza dell’importanza del patrimonio culturale locale e della sua preservazione per le generazioni future“.

Insieme, il comune di Salzano e l’Istituto Comprensivo Dante Alighieri si preparano a dare vita a un’avventura straordinaria, dove ogni pagina scritta diventa un tassello prezioso nella costruzione di un legame indelebile tra passato, presente e futuro, all’interno della nostra amata Città da favola.

Leggere il libro di Salzano, contenuto nella raccolta “Una città da favola”, sarà una meravigliosa avventura!

Salzano, un piccolo gioiello della campagna veneta, situato a soli 25 km da Venezia e parte dei sette comuni del Miranese. Il paesaggio di Salzano incanta con i suoi colori tipici: il marrone della terra, il verde dei vigneti e l’oro dei campi di grano, intervallati dai fiumi Muson e Marzenego, il tutto integrandosi con due zone industriali.

Compresa nella centuriazione agraria della città romana di Altino, con la frazione di Robegano, la sua storia affonda le radici nell’epoca romana. È certo che sin dal Duecento esisteva a Robegano una fortificazione eretta dai Tempesta, Signori di Noale, che è poi passata alla famiglia dei Da Robegano, provenienti da Treviso, famiglia che ha lasciato il proprio segno nel nostro territorio per un lungo periodo, tornando poi a Treviso, ove esiste tuttora Ca’ Da Robegan. La storia di questa famiglia, intrisa di impegno e di successo, si intreccia con la storia stessa di Salzano, contribuendo a plasmarne l’identità nel corso dei secoli. Nello stesso periodo è documentato l’ospedale di Sant’Elena, che sorgeva nell’attuale via, lungo la strada che porta a Martellago.

La posizione geografica di Salzano è unica, trovandosi sul confine tra Padova, Treviso e Venezia. Questa particolarità ha segnato la sua storia amministrativa, con lunghe contese tra le suddette città per il controllo della zona, fino a quando nel 1384 la famiglia dei Da Carrara assunse il dominio della Marca Trevigiana e di Salzano, cedendo poi il governo alla Repubblica di Venezia nel 1388. Dall’epoca veneziana in poi, Salzano conosce secoli di tranquillità, mantenendo un’economia basata principalmente sull’agricoltura. Le dimore patrizie, testimonianze del passato illustre, punteggiano il paesaggio, tra cui spicca Villa Donà Romanin-Jacur, oggi sede municipale. La villa, circondata da un suggestivo parco romantico, è stata teatro di storie d’amore e di misteri, custodendo al suo interno affreschi e testimonianze di un passato glorioso. Alla Villa fa da cornice l’antica Filanda con l’attiguo museo interattivo “Museo della Filanda”.

Oltre a Villa Donà, Salzano vanta altre dimore di pregio come Villa Combi e Ca’ Contarini, ognuna con la propria storia da raccontare. La frazione di Robegano, con il Santuario della Beata Vergine delle Grazie, eretto nel XVI secolo in seguito a un fatto miracoloso avvenuto il 14 aprile 1534 con la guarigione di Costantina, una fanciulla storpia guarita mentre pregava davanti a un’icona trecentesca in un sacello nei pressi della Chiesa. La ricca storia di Salzano è legata anche alla figura di Giuseppe Sarto, futuro Papa Pio X, che fu parroco per nove anni in questo luogo e al quale è dedicato un Museo nell’attuale Chiesa dedicata a San Bartolomeo.

Il comune di Salzano è un luogo dove il passato e il presente si fondono armoniosamente, regalando ai visitatori un’esperienza indimenticabile.

Per scoprire come partecipare con il tuo comune al progetto “Una città da favola”, clicca su PROGETTI GEMMA EDIZIONI

read more
Gemma GemmitiSalzano: Una città da favola!
collaborazione-con-Sara-Gazzini-2.jpg

“Questo nostro girotondo di parole”, in collaborazione con Sara Gazzini

Metti insieme trenta donne, tutte intorno a un progetto che nasce un po’ per caso e tanto per necessità: non può che uscirne un piccolo capolavoro.

“Scrittura emozionale” è così che Sara Gazzini, nota autrice fiorentina, sottotitola il corso di scrittura “Caro diario, sono io” al quale hanno partecipato centinaia di persone. Tutte, ma proprio tutte, si sono messe in gioco, utilizzando la scrittura come forma di comunicazione.

Lezione dopo lezione quelle parole prendevano forma. Fragilità e consapevolezze acquisite diventavano lettere, parole, frasi e poi racconti.

read more
Gemma Gemmiti“Questo nostro girotondo di parole”, in collaborazione con Sara Gazzini
immagine-x-articolo-PCTO.jpg

Semi d’inchiostro: come si diventa scrittori?

La Bellezza dei nostri insegnanti, bambini e ragazzi, che sin dalla tenera età si cimentano nella creazione di favole, filastrocche, storie e racconti di fantasia, diventando protagonisti attivi nella costruzione di un libro.

Questo e molto altro è racchiuso nel titolo del nostro progetto di scrittura, Semi d’Inchiostro.

Semi, destinati a diventare arbusti.

read more
Gemma GemmitiSemi d’inchiostro: come si diventa scrittori?
Trani.jpg

Trani: Una città da favola!

Trani, capoluogo, insieme a Barletta e Andria, della provincia di Barletta-Andria-Trani in Puglia, si affaccia sul Mare Adriatico, e con Gemma Edizioni diventa ufficialmente “Una città da favola”!

Il sindaco, dott. Bottaro Amedeo, da subito entusiasta della partecipazione al progetto dichiara: “L’adesione al progetto editoriale “Una Città da Favola”, nasce dal principio che il libro e la lettura, nei formati attualmente disponibili, siano strumenti insostituibili di accesso alla conoscenza e di civiltà. La promozione della lettura viene riconosciuta tra le politiche pubbliche irrinunciabili, l’attuazione delle quali, oltre a creare una rete territoriale locale delle professionalità che, a diverso titolo, operano a stretto contatto con i libri – bibliotecari, insegnanti, educatori, librai, volontari – deve essere fine comune proprio delle istituzioni pubbliche, della società civile e del mercato. Ogni bambino ha una voce unica e preziosa da condividere e questo progetto editoriale offrirà loro l’opportunità di esprimersi e di creare nuove storie fantastiche, favole e filastrocche, immagini e disegni della nostra Città. Il progetto editoriale renderà protagonisti gli alunni, coinvolgerà inevitabilmente le loro famiglie e sarà accompagnato della preziosa guida degli insegnanti delle scuole primarie cittadine, rappresentando una ulteriore occasione di collaborazione tra Istituzione, Scuole e Comunità. La realizzazione del libro permetterà di lasciare un’impronta tangibile e duratura nella comunità, una narrazione della Città in cui i bambini potranno riconoscersi e accompagnarci nella nostra Città da Favola”.

read more
Gemma GemmitiTrani: Una città da favola!
dd12efce-7746-4c94-9236-12b002e9b848.jpg

Arsiè protagonista del secondo volume di “Favole al telefono”

Si è svolta sabato 15 aprile la presentazione del volume n. 2 della collana “Favole al telefono: nonni e nipoti costruiscono memoria”. Protagonista il Comune di Arsiè, in provincia di Belluno.

Dai, raccontami!“, questo il titolo del volume, racchiude tradizioni, leggende e storie tramandate, memoria del tempo che scorre.

read more
Gemma GemmitiArsiè protagonista del secondo volume di “Favole al telefono”
imm-articolo_prossimo-futuro.jpg

Prossimo Futuro: via alla seconda edizione!

Parte la seconda edizione di Prossimo Futuro, progetto finanziato dal Bando della Regione Lazio “PR FSE+, Progetto formazione e cultura: valore lettura e produzione letteraria” con risorse del Programma Fondo Sociale Europeo Plus (FSE+) 2021- 2027.

Prossimo Futuro” è un progetto rivolto agli studenti e alle studentesse adolescenti degli Istituti Superiori della Regione Lazio che vuole promuovere e contribuire a costruire una cittadinanza attenta al rispetto di sé, dell’altro/a, dell’ambiente che ci circonda, contrastando la dispersione scolastica e l’analfabetismo funzionale.

Favorire la nascita di momenti di aggregazione e socializzazione letteraria e culturale che ne accrescano il benessere personale e sociale, per aumentare le occasioni di socializzazione e di apprendimento legate all’accesso al mondo dei libri e della carta stampata, rivitalizzando i supporti tradizionali come strumento di apertura alla conoscenza e come mezzo di rafforzamento dei momenti di riflessione e di dialogo con le giovani generazioni su un ampio spettro di tematiche presso le case editrici che aderiranno all’iniziativa.

read more
Gemma GemmitiProssimo Futuro: via alla seconda edizione!
316954572_576938291102116_359996387257715542_n.jpg

Storie di Alternanza. Il Primo Premio a Quindiciventidue

Innovazione, digitalizzazione, sostenibilità.

Parole al centro di Visionaria, un evento organizzato a Pescara dal 21 al 24 novembre 2022 all’interno dell’Adriatic innovation forum organizzato dalla Camera di Commercio Chieti Pescara e la sua Agenzia di sviluppo.

Un grande evento al quale hanno partecipato centinaia di studenti con ospiti dalla Croazia, dalla Spagna, dalla Bosnia Erzegovina e dagli USA. Un evento che crea rete dando la possibilità a diverse realtà di confrontarsi; un evento che mette in luce le eccellenze.

read more
Gemma GemmitiStorie di Alternanza. Il Primo Premio a Quindiciventidue
Casoli.jpg

Casoli: Una città da favola!

Il comune di Casoli, in provincia di Chieti, in Abruzzo, partecipa a ben due progetti: “Una città da favola” e “Favole al telefono”.

Il sindaco, dott. Massimo Tiberini, ha da subito affermato: “I progetti “Una città da favola” e “Favole al telefono” proposti da Gemma Edizioni rappresentano una preziosa occasione e una grande opportunità per il nostro Comune, riconosciuto con la qualifica di “Città che legge”, perché ci permettono di contribuire fattivamente allo sviluppo culturale, al benessere e alla crescita formativa dei nostri ragazzi e ragazze, rendendoli protagonisti del loro territorio di appartenenza”. Grazie alla partnership con l’Associazione “ForLife Onlus” e alle azioni sinergiche attivate, l’Amministrazione ha potuto proporre a tutte le scuole del proprio territorio ambedue i progetti, ai quali hanno aderito sia gli alunni dell’I.C. “De Petra” che gli studenti dell’I.I.S.S. “A. Marino”, rafforzando il legame progettuale e la condivisione dei percorsi formativi.

read more
Gemma GemmitiCasoli: Una città da favola!
Un-foglio-bianco-social-scaled.jpg

Un foglio bianco, senza confini, in continua evoluzione.

Un foglio bianco” è il primo volume della collana Semi, scritto da Annarita da Bellonio, illustrato da Denise Sarrecchia e pubblicato da Gemma Edizioni nell’ottobre del 2019, con seconda edizione ad aprile 2022.

“Un foglio bianco” nasce da un progetto condiviso da decine di persone, che hanno messo a disposizione la loro professionalità, il loro modo di fare, la loro volontà di aiutare il prossimo.

L’autrice, Annarita da Bellonio, ha messo nero su bianco una storia dolce, bella, intensa. Una storia che racconta l’orrore della guerra, una storia che segna e insegna. Una favola per bambini, ma non solo.

read more
Gemma GemmitiUn foglio bianco, senza confini, in continua evoluzione.
Bergantino.jpeg

Bergantino: Una città da favola!

Continuano le adesioni al progetto “Una città da favola” riservato ai Comuni d’Italia designati della qualifica “Città che legge” del Cepell.

Siamo in provincia di Rovigo, a Bergantino, un piccolo Comune con poco più di 2400 abitanti che sorge sulla riva sinistra del Po, in un territorio tanto suggestivo quanto affascinante, così intriso di leggende che scivolano nella storia e danno luogo a vicende quasi dal gusto fiabesco.

read more
Gemma GemmitiBergantino: Una città da favola!