4.-Alba-Adriatica-Teramo.jpg

Alba Adriatica: Una città da favola!

Il comune di Alba Adriatica, in provincia di Teramo, è il quarto comune a ufficializzare l’adesione al progetto “Una città da favola”, riservato ai Comuni d’Italia designati della qualifica “Città che legge” del Cepell.

Il sindaco, dott.ssa Antonietta Casciotti si è rivelata da subito entusiasta: «Come amministrazione crediamo molto che progetti come “Una città da favola” possano promuovere la lettura e la valorizzazione del nostro territorio. Siamo convinti dell’importanza che attività come queste hanno nel processo conoscitivo dei più piccoli, che cerchiamo di educare sin dalla tenera età all’amore per la propria città e per le risorse naturali e culturali racchiuse in essa».

Con l’adesione al progetto “Una città da favola” saranno i bambini dell’Istituto Comprensivo “Alba Adriatica” a diventare scrittori, cimentandosi, insieme ai loro insegnanti, nella creazione di racconti fantastici, ambientati proprio nella loro Alba Adriatica, animando così i meravigliosi luoghi che la caratterizzano.

«Il progetto “Una città da favola” dà ai nostri bambini la possibilità di diventare gli autori di un libro vero, che sarà donato alle cariche istituzionali più importanti della Città e inviato alle biblioteche nazionali centrali d’Italia. L’adesione a questa iniziativa di scrittura e, congiuntamente, di promozione della lettura, rappresenta per noi un importante tassello nel progetto intrapreso per la valorizzazione culturale del territorio», afferma l’assessore alla cultura, dott.ssa Francesca Di Matteo.

Alba Adriatica è una delle località turistiche più rinomate del Medio Adriatico, per i suoi duecentomila metri quadrati di spiaggia, denominata la spiaggia d’argento. Più volte insignita della Bandiera Blu e presentata nella Guida Blu di Legambiente con una vela (anno 2016), la località di Alba Adriatica è conosciuta per la presenza di un litorale ampio e sabbioso dalle tonalità argentee e per le sue acque cristalline che si colorano di un blu intenso nelle stagioni più calde.

Anche lo stemma del Comune, di recente costituzione perché nato dal distaccamento da Tortoreto nel 1956, riflette la bellezza del territorio: l’immagine del sole che sorge dal mare.

Alba Adriatica deriva il suo nome da “Alba Fucens”, antica civiltà romana che ha abitato il territorio, come testimoniano i reperti archeologici rinvenuti. Alba Adriatica faceva parte dell’Agro palmense, citato da Plinio il Vecchio e ricordato da Livio per la bontà dei vini qui prodotti.

Tra gli emblemi di maggiore rilievo presenti nella cittadina, è importante citare: il Torrione di Guardia, antica Torre del Regno di Napoli adibita alla funzione di vedetta, la Chiesa di San Vincenzo Ferreri e le ville gentilizie del Settecento.

Non meno importante è la Biblioteca Comunale, che ha sede presso Villa Flaiani, ubicata nel parco di proprietà della famiglia Flaiani, che all’epoca aveva la dimora estiva sulla costa. La biblioteca albense da sempre pone al centro della propria attività i più piccoli, coinvolgendoli in numerose iniziative di lettura.

La vicinanza al mare e al territorio marchigiano, ha fatto di Alba Adriatica un importante centro di attività commerciali e ittiche e ancora oggi il territorio riveste un ruolo importante per l’area costiera della regione Abruzzo. Fiore all’occhiello della città è il lunghissimo lungomare con la sua attrezzata pista ciclabile, che ha permesso ad Alba Adriatica di ottenere dalla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) la bandiera gialla, entrando a far parte dei “Comuni Ciclabili”.

All’estremo nord della meravigliosa pineta litoranea si trovano la rotonda Nilo con la sua fontana, diventata nel tempo il simbolo della cittadina, e la Bambinopoli, area gioco destinata ai più piccoli e alle manifestazioni estive. Nella zona sud, invece, si trova l’area protetta, riconosciuta dal WWF per la presenza del fratino, uccello in via d’estinzione, e il giglio di mare, flora che caratterizza la costa abruzzese.

Un evento da non perdere è il “Carnevale estivo”, una manifestazione che si svolge ogni anno nel mese di agosto e vede la partecipazione di centinaia di persone provenienti da ogni parte d’Italia: i cortei mascherati e i carri di carnevale sfilano per le strade fino a tarda notte. Tantissimi sono poi gli appuntamenti organizzati per i bambini: numerosi laboratori creativi e momenti di narrazione, oltre alla “Notte colorata”, un evento che prevede animazioni, giochi e stand dedicati al mondo dell’infanzia.

Grazie a queste meravigliose iniziative, tra i tanti riconoscimenti, la città di Alba Adriatica ha ottenuto, nel 2019, la bandiera verde pediatrica, che premia le località con spiagge a misura di bambino.

Per conoscere più da vicino questa meravigliosa realtà, clicca su COMUNE DI ALBA ADRIATICA

Per scoprire come partecipare al progetto “Una città da favola“, clicca su PROGETTI GEMMA EDIZIONI

I Comuni che hanno volontà di partecipare a un progetto simile ma non hanno la qualifica di “Città che legge”, possono partecipare al progetto “Favole al telefono” (scopri di più QUI).

Gemma GemmitiAlba Adriatica: Una città da favola!
Condividi questo post